Curiosità

Arancino o arancina? La storia infinita

Arancini siciliani: ricetta tipica e differenze tra le varie zone della Sicilia

Parliamo oggi di prelibatezze siciliane, l’arancino. O forse sarebbe meglio dire arancina? Qual è il nome corretto? Si tratta di una questione aperta, che da anni e anni porta i siciliani a discutere tra loro a seconda della zona di provenienza. Cerchiamo di fare insieme un po’ di chiarezza su questa annosa questione.

La forma di un’arancia per questa prelibatezza siciliana

La prima considerazione che dobbiamo fare circa il nome di questa prelibatezza siciliana è da dove effettivamente esso derivi. Come ben sappiamo, molte delle tradizioni siciliane traggono ispirazione dalle tradizioni arabe, un’influenza questa che l’isola per anni ha sentito in modo davvero intenso e che si rispecchia in molti aspetti, nelle architetture ad esempio e anche in cucina ovviamente.

10% di SCONTO sul tuo primo ordine!

Ricevi il Coupon nella tua casella di posta.

Gli arabi, stando alle documentazioni scritte che sono arrivate fino a noi, erano soliti un tempo preparare molte pietanze di forma rotonda, a cui davano proprio il nome di un frutto. Se i siciliani hanno assunto questa tradizione sulle loro spalle, è normale credere allora che il nome di questa pietanza derivi dal frutto dell’arancio, dato che questo è un frutto che in Sicilia abbonda.

Dando valore a ciò che abbiamo appena detto, sembrerebbe allora che il termine più corretto sia arancina. In italiano infatti il frutto dell’arancio è l’arancia, maschile quindi per la pianta o albero e femminile invece per il frutto. Questo stando ovviamente all’italiano corretto, alle regole grammaticali che sono la base della nostra lingua.

Italiano vs lingua parlata e dialettale

Date le considerazioni che abbiamo appena avuto modo di fare, sembra insomma che la questione sia risolta. In realtà non è così semplice. Come abbiamo appena affermato infatti, il nome arancina in quanto di forma simile al frutto dell’arancio sarebbe avvalorato dalla lingua italiana corretta. È necessario però far scendere in campo anche il dialetto siciliano, dato che si tratta di un prodotto tipico locale. Se andiamo a consultare i dizionari dialettali, il frutto dell’arancio è definito come aranciu, al maschile. Stando al dialetto quindi, arancino sarebbe il nome corretto per questa prelibatezza.

Questo termine è stato anche inserito per la prima volta nel dizionario italiano nel 1942, per la precisione nel Dizionario Moderno di Alfredo Panzini. Se ne parla proprio come di una forma dialettale siciliana. In seguito la stessa forma è comparsa anche su altri dizionari, sia della lingua italiana che dialettali. Non solo, è stato proprio il termine arancino ad essere stato inserito nell’elenco dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali italiani redatto dal Ministero.

Il nome utilizzato nelle varie provincie della Sicilia

Ricapitolando, il termine arancina sembra essere più corretto secondo la lingua italiana mentre il termine arancino è più incline a seguire il dialetto siciliano. Questo ragionamento è anche in linea con le differenze che troviamo nelle provincie siciliane. Arancina è utilizzato infatti soprattutto nella provincia di Palermo e nelle zone ad est, zone queste che da sempre sono più urbanizzate rispetto al resto dell’isola e dove proprio per questo motivo da sempre si parla un italiano più corretto. Arancino è invece più utilizzato nelle provincie di Siracusa, Ragusa e zone vicine, meno urbanizzate, con un uso ancora oggi più intenso della lingua dialettale.

Arancino o arancina: la differenza sta anche nella forma

In realtà è importante sottolineare che in queste due diverse aree, la prelibatezza siciliana a base di riso è preparata con due forme distinte. Nell’area del palermitano infatti si prepara una pallina rotonda di riso, molto simile appunta ad un’arancia. Nell’altra area dell’isola invece l’arancino non assume una forma rotonda, bensì una forma a pera, con una base leggermente piatta e una punta che si estende in verticale. Nonostante gli ingredienti siano identici, si realizzano insomma due prodotti che differiscono tra loro per questa piccola caratteristica, quindi è anche più che normale che questa prelibatezza abbia due nomi distinti!

Fai conoscere questa pagina ai tuoi amici!

10% di SCONTO sul tuo primo ordine!

Ricevi il Coupon nella tua casella di posta.

DAL NOSTRO SHOP

Le tipicità alimentari siciliane preferite dai nostri clienti.