Curiosità

L’olio extra vergine con oliva Biancolilla, tra le più importanti cultivar autoctone della Sicilia

oliva biancolilla

Abbiamo già avuto modo di raccontarti di quanto sia importante la produzione di olio per l’economia della Sicilia, un prodotto l’olio extra vergine di oliva siciliano di altissimo livello, ancora oggi realizzato prestando attenzione alle più antiche tradizioni dell’isola, ancora oggi realizzato con amore e passione. Dato che le cultivar autoctone siciliane sono innumerevoli, abbiamo deciso di raccontarti oggi qualcosa in più sull’oliva Biancolilla, che è una tra le più antiche, diffusa un po’ in tutta l’isola, ma soprattutto nella zona occidentale.

Gli ulivi Biancolilla, maestosi e rustici

È una vera emozione trovarsi al cospetto di una distesa di ulivi Biancolilla. Sono alberi infatti maestosi, in possesso di un grande tronco e di una chioma molto larga. Il bello poi è che la chioma degli ulivi Biancolilla non è affatto armonica, ogni albero quindi ha una sua ben precisa conformazione, così che davanti ad una distesa di questi ulivi sia facile notare disegni che si rincorrono tra loro nel campo, come se la natura avesse deciso di mostrarci la sua vena creativa.

Sono alberi robusti, lo si vede già dal tronco e dalla grandezza dei rami, estremamente rustici e capaci di resistere ad ogni condizione. Resistono senza alcuna difficoltà al sole cocente siciliano e non incorrono in problemi di salute neanche durante i lunghi periodi di siccità che hanno luogo ogni anno sull’isola, perché grazie alle loro radici ampie e capaci di arrivare in profondità nel terreno, riescono sempre a trovare l’acqua di cui hanno bisogno per crescere. Resistono senza alcun problema anche agli inverni in assoluto più freddi e rigidi, cosa questa importante per le coltivazioni che hanno luogo nelle zone montane. Difficile inoltre che la pianta possa ammalarsi o possa essere intaccata dai parassiti. La Biancolilla è infatti sensibile solo alla mosca e alla rogna, ma ormai i coltivatori siciliani sanno come prendersi cura delle piante affinché non possano mai essere disturbate, affinché possano crescere in totale tranquillità.

10€ GRATIS sul tuo primo ordine!

Ricevi il Coupon nella tua casella di posta.

La foglia di questi alberi è di un bel verde scuro, intenso, con una forma lanceolata. Il frutto invece cambia colore durante le varie fasi di maturazione. Inizialmente l’oliva è di un colore verde chiarissimo, talmente tanto chiaro da sembrare quasi bianca. Poi con il passare dei giorni diventa di un bel lilla, via via sempre più scuro, tendente al viola. Ecco da che cosa deriva il nome Biancolilla, proprio da questo passaggio di colore, da questa sua trasformazione che, possiamo assicurartelo, ha in sé qualcosa di suggestivo, ricco di fascino.

La raccolta delle olive Biancolilla

Come abbiamo prima avuto modo di vedere, le olive della varietà Biancolilla cambiano il loro colore da bianco a lilla, sino ad arrivare ad un viola intenso. Per produrre un olio extra vergine di oliva di alto livello, sarebbe bene evitare che le olive arrivino ad assumere un colore viola. Dovrebbero essere raccolte quindi quando sono ancora verdi e stanno tendendo al lilla. Di solito questo avviene entro il mese di ottobre, se gli ulivi sono coltivati in zone vicino al mare. Nel caso invece delle coltivazioni nelle zone montane, il raccolto è tardivo, di solito entro infatti la prima settimana del mese di dicembre.

Le olive della varietà Biancolilla dovrebbero sempre essere raccolte a mano, proprio come vuole la tradizione. In questo modo si garantisce la perfetta integrità del frutto. Ovviamente è possibile utilizzare dei vibratori del tronco così da agevolare le operazioni di raccolto, e anche vibratori del ramo, pettini e simili, ma solo se si presta attenzione a posizionare sotto alle piante delle reti oppure gli ombrelli rovesci. In questo modo infatti il frutto non può cadere a terra, urto quello con il terreno che potrebbe appunto compromettere la sua integrità.

Le olive della cultivar Biancolilla devono poi essere posizionate dentro a contenitori ben aerati e trasportate immediatamente al frantoio. Non possono essere inserite in sacchi ed è importante provvedere a coprirle adeguatamente con dei teli in caso di pioggia. Il trasporto inoltre deve essere effettuato nel pieno rispetto del frutto, con delicatezza, prestando attenzione alle vibrazioni che le olive potrebbero subire. Anche queste sono accortezze volte a preservare l’integrità delle olive, che devono assolutamente essere fatte scendere in campo.

Lavorazione delle olive della cultivar Biancolilla

L’oliva Biancolilla non viene mangiata così al naturale, ma solo ed esclusivamente utilizzata per la produzione di olio. Dobbiamo ammettere che non si tratta di una tra le olive più produttive, la sua polpa infatti è molto sottile. Nonostante questo si tratta di un’oliva molto apprezzata in Sicilia per il sapore sorprendente che riesce a regalare all’olio, proprio per questo motivo ancora oggi coltivata, ancora oggi molita, scelta da buona parte dei produttori più attenti alle antiche tradizioni dell’isola. Non solo, è anche importante ricordare che il nocciolo si stacca con estrema facilità dalla polpa, cosa questa che favorisce una netta riduzione delle tempistiche di lavorazione.

Le olive della varietà Biancolilla devono essere lavorate subito dopo il raccolto, entro al massimo 8 ore. Il rischio altrimenti è che vadano incontro ad un processo di fermentazione che può non consentire la produzione di un olio di alto livello. La molitura deve avvenire a freddo affinché sia possibile mantenere intatte tutte le proprietà organolettiche del frutto e il suo sapore naturale.

L’olio extra vergine di oliva con Biancolilla, caratteristiche

L’olio, di un bel colore verde dorato, ha un sapore fruttato medio, piuttosto delicato al palato ed elegante. È un olio molto aromatico però, con sentori piuttosto intensi di mandorla, pomodoro fresco e in alcuni casi anche carciofo. In pratica tutti i sapori tradizionali della Sicilia sono racchiusi in questo olio, concentrati in esso! Non solo, di solito ha anche un leggero retrogusto piccante. Proprio per queste sue caratteristiche, l’olio extra vergine siciliano prodotto con le olive della cultivar Biancolilla non è considerato adatto per la cottura delle pietanze. È indicato piuttosto per un utilizzo a crudo, su carne, pesce, verdure, primi piatti, ma anche sulla pizza, sulle bruschette, sulle focacce.

È doveroso ricordare che sono molti i produttori di olio Evo siciliani che non scelgono di coltivare e molire solo la cultivar Biancolilla. Spesso al suo fianco sono presenti anche altre cultivar autoctone. A seconda delle cultivar scelte e della proporzione tra loro, ecco che ogni produttore ha la possibilità di dare vita ad un olio che può considerarsi come unico, diverso da tutti gli altri oli prodotti in Sicilia. Se non esiste un olio uguale agli altri, tutti meriterebbero senza dubbio di essere assaggiati!

Dove acquistare l’olio extravergine di oliva siciliano con Biancolilla

L’olio extra vergine di oliva siciliano può oggi come oggi essere acquistato anche nella grande distribuzione. Noi, come sempre siamo soliti fare, sconsigliamo un acquisto di questa tipologia. Potresti ritrovarti infatti a spendere molti soldi per acquistare un prodotto che non è d’eccellenza, che non è realizzato quindi seguendo quelle che sono le più antiche tradizioni dell’isola e prestando attenzione ai ritmi della natura, che vede magari anche nella sua composizione sostanze e additivi poco genuini.

Se la grande distribuzione è da evitare, è ovvio che la cosa migliore da fare sarebbe recarsi di persona da un produttore locale, da un’azienda agricola rinomata del territorio. Chi non abita in Sicilia, non può di certo partire però solo per acquistare un po’ di olio! Per fortuna sono oggi disponibili molti shop online che consentono di acquistare in pochi click appena e in modo del tutto sicuro alcuni tra i migliori prodotti tipici siciliani, olio compreso ovviamente. Anche sul nostro shop trovi molte varianti dell’olio extra vergine di oliva siciliano, proveniente da produttori debitamente selezionati tra i migliori di tutta l’isola.

-13%
Olio Evo Salvatore Selection
Chiudi

Olio EVO Salvatore Selection

(2 recensioni dei clienti)
75,50 65,50
  • Olio extra vergine di oliva di prima spremitura
  • Estratto a freddo
  • Prodotto con olive Biancolilla e Nocellara del Belice
  • Olive molite entro 8 ore dal raccolto
  • Campagna olearia 2020

Foto in evidenza presa da Instagram @oleificiopapagiovannixxiii

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *